Rovigno-Rovinj 52210, piazza/Trg Matteotti, 13 - Tel. +385 52 811133 / 811412 - Fax +385 52 815786

Orari: da Lunedì a Venerdì 07.00-15.00 E-mail:info@crsrv.org

foto: La popolazione dell’Istria nell’età moderna. Lineamenti evolutivi

La popolazione dell’Istria nell’età moderna. Lineamenti evolutivi

di Egidio Ivetic

Collana degli ATTI N. 15

Nella monografia si traccia la storia demografica della penisola istriana fra la fine del Quattrocento e gli inizi dell’Ottocento. Utilizzando una vasta base di documenti e dati, l’autore ricostruisce le dinamiche dello sviluppo della popolazione istriana sia a livello generale (regionale) sia secondo le aree sub-regionali, che ebbero vicende demografiche ben distinte l’una dall’altra. Così se l’Istria settentrionale (Capodistriano, Pirano, Muggia) e l’area del fiume Quieto non visse una sostanziale stagnazione nei secoli XVI-XVII, diversa fu la storia della costa occidentale, in cui i centri urbani effettivamente  si trovarono in decadenza (Pola e Parenzo). Il Cinque e il Seicento sono i secoli della colonizzazione organizzata delle terre abbandonate e l’autore ne traccia i percorsi e offre stime sull’impatto demografico. Il Settecento è indicato come il secolo dell’espansione economica e sociale (contrariamente di quanto sostenuto, fino a tempi recenti, dalla storiografia). La popolazione dell’Istria registra una notevole crescita; in particolare è la costa occidentale a uscire dalla stagnazione. In totale si raggiunge, verso il 1770-90, l’apice demografico che il sistema dell’ancien règime istriano poteva sostenere. Le crisi cerealicole fra il 1766 e il 1817 bloccano l’ulteriore espansione che solo dal 1830-40, con la diffusione della patata, vedrà ulteriori progressi.
Nella seconda parte della monografia, l’autore presenta una serie di case-studies affrontando le questioni della demografia urbana (Capodistria, Pola, Parenzo, Rovigno), delle epidemie, della distribuzione e della tipologia degli insediamenti, della struttura etnica, delle strutture famigliari, fra contesti urbani e rurali. Il volume è completato, in appendice, da 93 tabelle di elaborati, da 30 grafici e 11 cartine tematiche.

indietro